DIREZIONE DIDATTICA 2° CIRCOLO di QUARRATA SCUOLA dell’INFANZIA di CATENA Anno Scol. 20022002-2003 Gruppo ricercaricerca-azione di matematica, sperimentazione di un percorso geometrico:

“Un divertente viaggio alla scoperta del mondo delle forme” Destinatari: bambini della sez. A 3 anni “ B 4 “ Insegnanti : sez .A Tonini Patrizia,con la collaborazione della collega di sezione Spina Ornella “ B Bongi Fabiana, Favaron Francesca Tempi Dal 28-01-03 al 15-04-03, due volte la settimana, martedì-giovedì dalle ore 11.00 alle Ore 12.00. Modalità Attività d’intersezione per gruppi misti: gruppo A- 22 bambini di cui 11 di 3 e 11 di 4 anni , 1 insegnante dei 3 e 1 insegnante dei 4 anni gruppo B- stessa formazione con i bambini e le insegnanti rimanenti delle due sezioni.

MOTIVAZIONE La possibilità di scambio, confronto e ricerca di nuove strategie metodologiche, nata dalla partecipazione al gruppo di ricerca-azione di matematica è stato l’input per la formulazione e l’attuazione di questo percorso.

FINALITA’ Stimolare la curiosità e l’interesse del bambino verso un approccio esperienziale e successiva riflessione e formalizzazione della dimensione geometrica della realtà , in maniera ludica e creativa.

OBIETTIVI -Discriminare percettivamente caratteristiche specifiche legate alla forma, presenti nell’ambiente. -Cogliere uguaglianze tra oggetti e forme geometriche. -Discriminare percettivamente le caratteristiche delle forme geometriche:cerchio,triangolo,quadrato,rettangolo. -Usare il linguaggio corporeo, espressivo, manipolativo e verbale per sperimentare le forme in modo creativo.

ATTIVITA’ 1° incontro Giochi motori: girotondo “ io son contadinella”, gioco dei 4 cantoni, gioco dei 3 cantoni, delimitazione con lo scotch colorato delle 3 forme con colori diversi; le opinioni dei bambini: verbalizzazioni spontanee, domande stimolo. 2° incontro Lettura d’immagine delle foto dell’esperienza precedente; conversazione con la presentazione delle sagome di cartone, ogni bambino sceglie un cartone e lo colora con le tempere. 3°incontro Gioco libero con i cartoni, riflessione sull’esperienza, conversazione:“quale cartone hai scelto e perché.” 4°incontro Conversazione collettiva di sottogruppo:”diamo un nome ai cartoni”, ogni bambino sceglie un nome, poi riunione dei 2 gruppi e, ascoltate le varie proposte, attribuzione di comune accordo dei nomi che saranno utilizzati durante tutto il percorso. 5°incontro Realizzazione di un collage collettivo: “ costruiamo con le forme e la fantasia”, utilizzando cartoncino nero e varie forme di diverse misure ritagliate dai quotidiani. 6°incontro Scelta di uno stampo della forma preferita per creare, contornandola e colorandola a piacere, un’opera personale. 7°incontro Gioco del pescatore: pescare in un sacchetto le forme riconoscendole al tatto: per i 3 anni cerchio e triangolo, per i 4 anni cerchio, triangolo e quadrato. Gioco motorio: “Il lupo mangia forme”.

8°incontro Ascolto della storia animata: “Nel paese di Formoso”. 9°incontro Drammatizzazione della storia con la caratterizzazione dei personaggi-forme. 10°incontro Gioco della scatola magica:un bambino dentro uno scatolone compie la magia di trasformare le forme introdotte, in altre, secondo le caratteristiche richieste dagli altri bambini. 11°incontro Gioco motorio con il corpo: osservando le nostre forme di cartone ricostruiamole, collaborando insieme, posizionandoci adeguatamente sul pavimento. Collage individuale: realizziamo sul foglio il gioco eseguito. 12°incontro Caccia al tesoro: raccolta nell’ambiente di oggetti di forma diversa e successiva riflessione con domande stimolo: “ Questo assomiglia a….” MATERIALI Ludico, di recupero, carta, cartoncino, scatole, tempere, pennelli, colla, nastro adesivo colorato, libri, rullini e macchina fotografica, fotocopiatrice. DOCUMENTAZIONE Spiegazione dei giochi proposti. Elaborati individuali dei bambini. Elaborati eseguiti in forma collettiva. Fotocopie delle conversazioni e riflessioni dei bambini. Foto delle attività ludiche e motorie. VERIFICA Osservazione del grado di interesse e partecipazione alle attività proposte. Riesame e valutazione degli elaborati individuali. Percorso motorio finale: “Tutti a casa” per verificare, a livello individuale, il grado di riconoscimento e di denominazione delle figure geometriche proposte.

Procedura metodologica

I° INCONTRO Dopo aver riunito i bambini delle due sezioni nel salone, abbiamo costituito il primo gruppo misto per il girotondo: “ La bella lavanderia”, successivamente al secondo gruppo è stato proposto il girotondo “ Il canarino”; alla fine del quale un’ insegnante ha delimitato, esternamente al cerchio dei bambini, il perimetro. Spontaneamente i bambini hanno osservato la figura sul pavimento denominandola “Cerchio” (4 anni) “Tondo” ( 3 anni). Successivamente l’insegnante introduce il gioco dei quattro cantoni posizionando i 4 bambini e delimitando il percorso da fare ,“strada”, con lo scocth . Un bambino di quattro anni dice: “E’ un quadrato”… Interviene un coetaneo “Si ! perché ha le punte…. È un quadro”. Nell’esecuzione del gioco si osserva come in modo naturale i bambini si posizionino sugli angoli, comprese un buon numero di bambini dei tre anni. Spontaneamente alcuni bambini hanno iniziato a camminare sul perimetro delle due figure disegnate. Le insegnanti raccogliendo lo spunto invitano tutti i bambini ad entrare dentro, uscire fuori, camminare intorno. Esaurito l’interesse viene presentano l’ultimo gioco: “La staffetta”; dopo aver posizionato tre bambini viene delimitato il perimetro con il nastro adesivo. Disegnata la figura un bambino dei quattro anni dice: “E’ una stradina un po’ strana assomiglia a una montagna “, interviene un coetaneo: “E’ un altr’angolo”, un coetaneo: “ E’ un triangolo”. I bambini, al via dell’insegnante, si spostano da una casina (angolo) all’altra. Per concludere l’esperienza i bambini sono stati lasciati liberi di “giocare” con le figure tracciate sul pavimento.

Osservazioni dei bambini raccolte durante l’esperienza: QUESTA FORMA ASSOMIGLIA A…. UN TONDO – UN CERCHIO – UN PALLONE – UNA PALLA DI NEVE – UNA PANCIONA – UN ROTOLO DI NEVE – UN GIGANTASCO ROTONDO – UN TESTONE – UN PALLONE DA BASKET – LA PANCIA DEL PUPAZZO DI NEVE – LA TASTA –

QUESTA FORMA ASSOMIGLIA A…. UN TETTO – UNA VELA – UN TRIANGOLO –UNA BARCA – UNA PIRAMIDE – UN CONO CON TUTTI I POP-CORN – QUESTA FORMA ASSOMIGLIA A…. UN QUADRO – UN FAZZOLETTO – UN QUADRATO – UNA FINESTRA – UN QUADRO DI LOTTA ( RING ) – UNA TELEVISIONE – LE PAGINE DI UN LIBRO 2° INCONTRO Guardiamo le fotografie dell’esperienza giocosa…… ……. E osserviamo che: “Un girotondo….La bella lavanderina” … “ Il gioco dell’uccellino” …..” la maestra faceva una magia, i bambini si sono messi in tondo …girotondo… e la maestra ha fatto la magia cerchiando il tondo e quando i bambini sono usciti c’era il tondo “.

“ Il quadro lo abbiamo fatto per giocare ai quattro cantoni, i bambini si erano messi sulle punte”.

“La Patrizia costruisce la forma del missile”

“ i bambini vanno sulle punte e poi camminano sulla riga e vanno nella casina dell’altro bambini “ ( Staffetta)

“ I bambini si sedevano dentro al tondo e al quadrato” “I bambini camminano sopra la riga del tondo, nella punta del missile, e qui sono tutti sul quadrato. ….Siamo andati tutti dentro al tondo, nel cerchio e poi fuori…..Poi correre dentro e fuori e saltare dentro e fuori dalla riga ( a zig-zag )

3° INCONTRO Dopo aver colorato sagome di cartone di varie forme si utilizzano giocando liberamente.

I bambini dopo aver giocato liberamente con le forme ne hanno scelta una ed hanno spiegato il perché. Ho scelto il triangolo perché: - E’ una barca - E’ bello - E’ così, assomiglia ad una barca - Assomiglia alla pinna dello squalo - Sembra un tetto - E’ un aereo…un trapano quello per far così - Io ce l’ ho come un missile blu Ho scelto il tondo perché: - E’ rosso, perché c’ ho la maglia rossa - Sono quelli dei giocolieri - E’ una palla - E’ bello - Mi piacciono i tondi - E’ una ruota Ho scelto il quadrato perché: - Mi piace - E’ bello - A quattro anni come me - Ha quattro angoli - C’ ho le scarpe celesti

4° INCONTRO Nomi proposti dai bambini per identificare le forme ( si osserva che tutti i bambini cercano un nome collegato dalla somiglianza tra le forme e oggetti conosciuti ). Ascoltate le proposte sono state votate… Cerchio : cerchio 1 ruota 2 testa 1 palla 2 specchio 2 piatto 4

Quadrato: quadro 2 finestra 1 scatola 1 legno 1 tavolo 0 sedile 0 mattone 6

triangolo: tetto 3

vela 1

pinna 3

missili 1

freccia 7

….. useremo le parole : piatto per il cerchio, mattone per il quadrato, freccia per il triangolo. Sono stati proposti giochi motori con l’uso dei nuovi termini, con divertimento e grande partecipazione dei bambini che non hanno avuto alcun problema ad associare la terminologia da loro scelta alle forme.

7°INCONTRO Gioco del pescatore: riconosciamo le forme al tatto.

8° INCONTRO Ascoltiamo la storia “NEL PAESE DI FORMOSO” Nel paese di Formoso vivevano formosetti e formosette. Tutti i papà indossavano sempre la cravatta. Tutte le mamme hanno sempre un colletto bianco di pizzo. Tutti i bambini hanno un fiocco: le femmine rosa sui capelli i maschietti azzurro al collo. Possono essere di 3 colori e di 3 forme. Ogni famiglia vive in una casa con un piccolo giardino. Vicino al cancello ogni famiglia ha la sua cassetta delle lettere.

Le famiglie possono avere 3 o 4 componenti: mamma e papà con un figlio maschio, mamma e papà con una figlia femmina, mamma e papà con due figli; un maschio e una femmina. Quando si spostano per il paese devono fare molta attenzione ai segnali che trovano e rispettarli perché i vigili urbani sono molto severi e fanno multe salatissime. La domenica adulti e bambini vanno al parco ma siccome non è molto esteso non possono andare tutti insieme e allora anche qui ci sono segnali da rispettare; chi non trova posto al parco, però, può andare al cinema, a giocare a tennis o a pattinare presso il centro sportivo. Anche i bar e i ristoranti del paese per evitare di essere troppo affollati spesso mettono fuori dei cartelli che gli abitanti rispettano senza discutere. La scuola è al centro del paese; è molto grande e qui i bambini possono andare tutti insieme contemporaneamente e ci vanno anche molto volentieri. Nel paese c’è anche il municipio dove tutti i residenti, grandi e piccoli, vengono registrati e un ufficio postale molto efficiente. Esiste anche un ospedale dove vengono ricoverati quelli che stanno male, ma a dire la verità è frequentato pochissimo. Ogni quattro anni tutti gli adulti sono chiamati alle urne per l’elezione del sindaco del paese che deve essere di forma e di colore diversi dal sindaco in carica. Formoso è un paese calmo e tranquillo dove, rispettando tutte le regole, si vive molto bene.

9° INCONTRO Dopo aver caratterizzato ogni bambino con una forma, …ecco i papà con la cravatta e le mamme con i colletti bianchi…… ….i bambini con i fiocchi rosa e celesti…. … i due gruppi si sono riuniti, sono nate le famiglie che hanno rivissuto la storia.

Rappresentazione della storia

11° INCONTRO Ricostruiamo le forme con il corpo posizionandoci adeguatamente sul pavimento e realizziamo il gioco eseguito con un collage

Riproduzione con il collage

12° INCONTRO Verifica : percorso motorio “TUTTI A CASA” I bambini di una forma o tutte le famiglie di una forma devono tornare a casa seguendo le indicazioni dei cartelli stradali. Partano e, al primo bivio, all’indicazione triangoli /non triangoli si divide il gruppo e i triangoli sono subito a casa. Al secondo bivio un cartello indica la casa dei cerchi / non cerchi e i bambini con tale forma sono arrivati a casa. L’ultimo bivio, quadrati / non quadrati, fa trovare la casa ai quadrati.

RIFLESSIONI CONCLUSIVE Particolarmente significativa è stata l’integrazione tra bambini delle due sezioni (3 e 4 anni) sul piano affettivo, comportamentale, comunicativo, espressivo e cognitivo. Si è subito creato un rapporto di scambio e interazione tra i due gruppi di età diverse, che ha portato i bambini al piacere di stare e fare insieme, ad una disponibilità e apertura nell’accettare con fiducia figure adulte diverse. Sul piano operativo si è rilevata una partecipazione entusiasmante alle varie proposte. Spontaneamente si è instaurata una forma di tutoraggio che ha permesso ai bambini di 4 anni di rispettare i modi e i tempi dei più piccoli e a quelli di 3 anni di prolungare i propri. La dinamica di lavoro in gruppi eterogenei ha permesso questi duplici risultati:

- per i bambini di 3 anni è stata occasione di crescita affettiva, sociale, cognitiva; l’osservazione dei comportamenti dei compagni più grandi è stata una opportunità di riflessione, stimolo e messa in atto di strategie proprie operative. - I bambini di 4 anni invece hanno vissuto momenti di solidarietà e condivisione, che hanno permesso di maturare i loro comportamenti, rendendoli più responsabili verso gli altri e compartecipativi. In seguito all’osservazione diretta dei bambini durante le attività, al riesame degli elaborati prodotti individualmente o in gruppo e alla verifica , delle competenze acquisite, tramite il percorso motorio finale abbiamo potuto constatare che gli obiettivi stabiliti sono stati ampiamente raggiunti. Possiamo dire che tutti i bambini: - discriminano percettivamente sia le caratteristiche legate alla forma nell’ambiente circostante sia quelle specifiche delle forme geometriche esaminate (quadrato, cerchi, triangolo). - Colgono uguaglianze tra oggetti conosciuti e forme geometriche. - Usano i vari linguaggi ( corporeo, espressivo, verbale) per sperimentare le forme. - Riconoscono le forme geometriche. - Denominano le forme geometriche proposte (I bambini di 4 anni e un piccolo gruppo dei 3 anni). Ci preme sottolineare che l’utilizzo del gioco, come metodologia predominante, è stato lo stimolo per motivare i bambini ed avvicinarli con curiosità al mondo della matematica.

Un-divertente-viaggio-alla-scoperta-del-mondo-delle-forme.pdf ...

There was a problem loading more pages. Whoops! There was a problem previewing this document. Retrying... Download. Connect more apps... Try one of the apps below to open or edit this item. Un-divertente-viaggio-alla-scoperta-del-mondo-delle-forme.pdf. Un-divertente-viaggio-alla-scoperta-del-mondo-delle-forme.
Missing:

797KB Sizes 0 Downloads 98 Views

Recommend Documents

No documents